Partire, viaggiare, scoprire, muoversi.

  • 13 settembre 2018
Partire, viaggiare, scoprire, muoversi.

Partire, viaggiare, scoprire, muoversi.
No, io non voglio stare ferma.
Questo posto mi sta stretto.
Partire, viaggiare, scoprire, muoversi.
E poi gli occhi che incontri cambiano il tuo modo di guardare.
Ti ritrovi a muoverti rimanendo ferma.
Perché ogni giorno c'è qualcosa da scoprire.
Perché ogni giorno c'è un altro viaggio da condividere.
Perché ogni giorno c'è una storia da ascoltare,
che parla di luoghi lontani, di affetti, di sogni e di paure.
Che parla di tante lacrime e di altrettanti sorrisi, del diritto alla felicità.
Che parla di come l'uomo sappia stringere una mano per rialzarsi,
di come si può ricominciare.
Io che in Gambia, Senegal, Marocco, Sierra Leone, Mali,
Somalia, Pakistan, Costa D'avorio, Kurdistan, Ucraina,
Eritrea, Togo, Nigeria, Siria non ci sono mai stata.
Io che mangio tajine kefta a pranzo e domoda a cena,
che buonanotte è na dobranich e buongiorno salam aleikum,
che oggi inizia il Ramadan e domani si festeggia la Pasqua.
Io che non sono più solo io, io che siamo noi.
Noi, così uguali, così diversi, così mai più soli.
Partire, viaggiare, scoprire, muoversi.
Volevo prendere lo zaino, metterci due tre cose e girare il mondo.
Ho aperto la porta di casa ed il mondo era già lì.

​Chiara​&Francesca

​Vota ora! Clicca sulle stelline per dare il tuo voto

910 votes, average: 4,31 out of 5910 votes, average: 4,31 out of 5910 votes, average: 4,31 out of 5910 votes, average: 4,31 out of 5910 votes, average: 4,31 out of 5 (910 voti, media: 4,31 su 5)
Votazioni chiuse
Loading...