Un pugno allo stomaco

  • 13 settembre 2018


Più che un incontro quello con l'Africa è stato per me uno scontro, un pugno allo stomaco . 

È qualcosa che ancora non so spiegare, che mi sta facendo pensare al nostro modo di vivere, alle nostre abitudini, alle nostre priorità.

Tornata a casa mi accorgo che gran parte delle cose che faccio e facevo non sono importanti, gran parte delle cose per cui mi arrabbiavo sono superflue. Mi accorgo di quanto sono fortunata ad avere le possibilità che ho; la possibilità di studiare, di lavorare, di conoscere, di far valere i miei diritti, di avere diritti. Una domanda mi sorge spontanea e non mi lascia da quando sono partita: perché io si e altri no?

Sara

​Vota ora! Clicca sulle stelline per dare il tuo voto

64 votes, average: 4,31 out of 564 votes, average: 4,31 out of 564 votes, average: 4,31 out of 564 votes, average: 4,31 out of 564 votes, average: 4,31 out of 5 (64 voti, media: 4,31 su 5)
Votazioni chiuse
Loading...